Trasparenza: il valore chiave delle vendite giudiziarie

La necessità di agire con accessibilità e semplificazione nel complesso e spesso offuscato mondo delle vendite giudiziarie.

 

Perché la trasparenza deve essere un valore chiave per tutti coloro che operano ed agiscono nel mondo delle procedure concorsuali e della gestione di crediti complicati? Ecco la nostra testimonianza.  

 

Nell’esperienza pluriennale di IT Auction, agire con trasparenza significa, prima di tutto, essere in grado di agire con accessibilità e semplificazione nel complesso e spesso offuscato mondo delle vendite giudiziarie, rendendo il processo di comunicazione tra venditori e compratori non solo più di snello ma anche più facilmente interpretabile. 

In poche parole, riuscire a traghettare un'informazione completa a chi desidera partecipare ad una vendita giudiziaria come, ad esempio, un’asta online (immobiliare quanto mobiliare) semplificando il processo di acquisto e rendendo accessibile la vendita da qualsiasi luogo, con una semplice connessione a Internet. 

 

Chiaramente questo è un processo che necessita tempo e, ovviamente, anche una struttura adeguata. In tal senso, il caso di IT Auction ne è diretta testimonianza. 

Infatti, a partire dal primo portale verticale fondato all’interno del network di aste online, Industrial Discount, si ha avuto la capacità di farsi largo in un mercato che si reggeva più che altro sugli istituti di vendita giudiziaria e sulle prassi dei professionisti, offrendo una logica lineare basata su una success fee pagata da chi compra quando il bene si vende. 

Questo tipo di format è piaciuto molto ai Tribunali, specialmente perché rendeva più snella la procedura e, inoltre, operava in ottica di massimizzazione del risultato e di minimizzazione del tempo. Ai beni strumentali sono poi seguiti il mondo dell’immobiliare e, poi, i beni leasing e repossessed, prima dell'ultimo passo nei confronti di NPL e UTP.

Lo strumento dell’asta telematica, poi, è emblema stesso di trasparenza poiché offre la certezza che non ci sia trattativa privata, asimmetria informativa tra il soggetto che vende e la persona che compra e parità tra tutti i partecipanti perché, mettendo a disposizione un luogo “indefinito” per la formazione del prezzo, si ha la sicurezza che il prezzo che si raggiungerà sia quello giusto di mercato in quel determinato momento. 

Un concetto che, tra l’altro, nel caso di IT Auction non si limita solo alla vendita ma che va oltre ed è capace di offrire report specifici su tutta l’attività svolta. Un'attività di mezzi e non di risultato, perché trasparenza significa innanzitutto interrogare in maniera esauriente il mercato allo scopo di certificare il valore reale che un bene ha in un determinato periodo storico e in un preciso contesto.

 

Operare nel mondo delle liquidazioni immobiliari quanto mobiliari significa quindi mettere al primo posto la trasparenza che, non solo deve essere quella prevista per legge in ogni procedura, ma che deve anche tradursi in criteri misurabili e strategie di interrogazione del mercato orientati al miglior risultato ottenibile. 

Condividilo sui Social!