Tra i giocattoli in vendita all'asta spunta la bara

In Francia all'asta uno stranissimo marchingegno risalente al 1895. Fu ritirato dal mercato poco dopo

Il 5 e il 6 marzo scorso, Rennes Enchères ha organizzato un’asta di giocattoli vintage, risalenti al XIX e XX secolo. La collezione era composta da 500 trenini e lotti pubblicitari. Si tratta di un settore che va di gran moda tra i collezionisti e l'asta ha avuto un successo enorme. Nel giocattolo acquistato, infatti, non solo il collezionista ma anche il semplice acquirente può tornare a casa con un regalo per il proprio figlio oppure con un feticcio pronto a ricordare gli anni splendidi dell'infanzia. Qualche esempio di oggetti venduti: figurine Lustucru, soldatini di piombo, bambole di ceramica e anche il robot di Star Wars C3PO. Tra questi, i più particolari possono valere anche diverse centinaia di euro.

Merita una menzione un giocattolo stravagante: una particolare “bara carina”. Quest’oggetto venne realizzato da Charles Rossignol nel 1895 e contiene un meccanismo sorprendente. Infatti per aprirlo bisogna rimuovere uno dei chiodi del coperchio e premere un pulsante, ma in quel momento dalla bara esce un ago che punge il bambino. Quest’oggetto è stato stimato del valore di 300-450 euro. Il suo valore è dato dal fatto che, appena fu messain vendita, questo giocattolo fu immediatamente ritirato dal mercato per le preoccupazioni dei genitori. Era lungo 5,2 centimetri. Quello venduto un Francia non era mai stata aperto e ciò ha rinforzato ancora di più la sua grande rarità agli occhi dei collezionisti. 

 

Condividilo sui Social!