Nuovo portale delle vendite pubbliche.

Al via la fase di sperimentazione.

 

Imminente l’avvio della fase di sperimentazione del portale delle vendite pubbliche: è quanto annunciato dal Ministro Orlando e dal Direttore della DGSIA Dott. Liccardo in occasione della conferenza stampa tenutasi qualche settimana fa.

Nell’occasione, è stato presentato l’impianto generale di funzionamento del portale, già istituito dal d.l. 83/2015 e che costituirà un marketplace unico per quanto riguarda la pubblicizzazione e la vendita telematica dei beni mobili e immobili di pertinenza delle procedure esecutive e concorsuali.

All’interno del portale quindi, saranno pubblicati tutti gli annunci di vendita delle procedure italiane, consentendo agli utenti di ricercare e reperire le informazioni relative alle vendite in un unico canale gestito direttamente dal Ministero della Giustizia.

Il portale costituirà quindi la piattaforma unica contenente tutti gli annunci delle vendite giudiziarie, vendite che dovranno necessariamente essere realizzate telematicamente mediante l’ausilio dei gestori della vendita telematica, soggetti specializzati che si occuperanno, su incarico del professionista delegato alla vendita o del Giudice, di organizzare e gestire l’asta telematica. Il portale sarà quindi costituito da un’area pubblica, accessibile a tutti, contenente le informazioni relative alle vendite, e di una parte invece riservata all’utilizzo esclusivo dei vari soggetti che gestiscono la fase di liquidazione (uffici giudiziari, delegati alla vendita, gestori della vendita telematica).

Come già previsto dal d.m. 32/2015 le aste relative ai beni mobili e immobili nei casi previsti dal codice di procedura civile si svolgeranno quindi telematicamente secondo una delle seguenti modalità:

  • asta sincrona: in questa tipologia di asta offerte e rilanci possono essere presentati esclusivamente con modalità telematica sul portale del gestore della vendita telematica, nella medesima unità di tempo e con la simultanea connessione del Giudice o del referente della procedura (ossia del soggetto incaricato dal Giudice per procedere con le operazioni di vendita), nonché con quella di tutti gli offerenti.
  • asta sincrona mista: questa tipologia di asta si caratterizza per la possibilità di presentare offerte e rilanci sia con modalità telematica, sia mediante il materiale deposito in Cancelleria. Le offerte presentate personalmente presso il Tribunale, i relativi rilanci e le osservazioni degli offerenti - che possono quindi comparire per la gara anche personalmente davanti al Giudice o al referente della procedura -  vengono riportati nel portale del gestore della gara telematica, e resi visibili a tutti i partecipanti. Anche in questo caso rilanci ed osservazioni vengono effettuati, per via telematica o mediante comparizione personale, nella medesima unità di tempo.
  • asta asincrona: le offerte e i rilanci vengono effettuati esclusivamente in via telematica, in un lasso di tempo predeterminato e senza che sia necessaria la simultanea connessione del giudice e del referente della procedura

Il gestore della vendita telematica, quindi, supporterà il Professionista nella materiale predisposizione e gestione dell’asta telematica; le offerte dovranno essere inviate mediante apposita posta certificata per la vendita telematica ovvero posta certificata sottoscritta digitalmente dall’offerente.

La DGSIA (Direzione Sistemi Informativi del Ministero della Giustizia) ha già predisposto la bozza delle specifiche tecniche del Portale delle vendite pubbliche, ed ha avviato le consultazioni con i soggetti interessati dal processo, tra cui la stessa IT Auction, al fine di ricevere eventuali osservazioni in merito al funzionamento della nuova piattaforma.

In attesa quindi della stesura definitiva delle specifiche tecniche e dell’avvio della sperimentazione del portale –imminente e previsto sicuramente entro la fine dell’anno – IT Auction sta già dialogando con il Ministero per uniformare il proprio sistema a quanto previsto dal d.m. 32/2015; il collegamento con il Portale delle vendite pubbliche sarà attivato contestualmente al rilascio del Portale da parte del Ministero.

Continua a seguirci per tutte le ulteriori novità introdotte dal Ministero in tema di vendite e pubblicizzazione delle procedure.

Condividilo sui Social!