It Auction - Mado: tutto è partito da un restyling grafico

Come crescono due realtà: prima puntata del racconto di una bella storia d'impresa

 

Inizia oggi  il racconto in diverse puntate del percorso fatto insieme da It Auction e Mado, fino all'acquisizione da parte della casa d'aste faentina della software house. Una storia d'impresa, lavoro e amicizia. Iniziata così. 

Tutto nasce da una brochure. Del resto, spesso con i grandi amori funziona così: uno sguardo di sfuggita, una battuta, un caffè e poi si finisce all'altare. Il percorso che ha portato al matrimonio della software house Mado di Imola e della casa d'aste faentina It Auction è iniziato nel 2011 quando Renato Ciccarelli contattò Mado per commissionare un restyling grafico della sua azienda, allora solo Industrial Discount.

Mado era nata nel 2007 quando Massimo Pelliconi e Davide Donattini hanno deciso, dopo la laurea in Scienze di Internet, di dare vita alla loro web agency. Pochi mesi dopo gli avrebbe raggiunti un loro compagno di corso, Andrea Pelosi. “Nei primi anni accettavamo vari lavori, il punto di svolta è stato l'incontro con Renato. Da allora, siamo cresciuti tantissimo". Un rapporto che non è solo lavorativo ma ormai anche d'amicizia. 

Quel giorno, a dicembre del 2011, il fondatore di It Auction - che allora era solo Industrial Discount e si occupava della vendita di macchinari usati - chiede a Mado un preventivo per la parte grafica della sua giovane azienda che si occupa della vendita mediante aste on line di macchinari industriali derivati da procedure fallimentari. Un'idea innovativa per l'Italia, importata dall'Inghilterra. 

L'idea era anche quella di implementare il software gestionale, cuore pulsante dell'azienda faentina. Il primo incontro è tra Massimo e Renato. Oggi Massimo scherza: “Non eravamo sicurissimi di riuscire a fare un progetto del genere, ma gli abbiamo detto di sì ugualmente…". Come tutti i lunghi viaggi, anche questo è iniziato con un passo. Nelle prossime puntate vedremo i prossimi. 

Leggi la seconda puntata

Condividilo sui Social!