Il primo "selfie" di Andy Warhol va all'asta per sette milioni di sterline

Il 28 giugno la Sotheby's vende la foto del grande artista. L'esperto: “Rivolse la fotocamera verso di sé e cambiò la storia dell'arte

Il primo "selfie" di Andy Warhol va all'asta per sette milioni di sterline. L'artista, che aveva una ossessione per i volti delle star. La stampa del 1963 è stata creata usando un'immagine di Warhol scattata a New York ed è stato l'inizio del lavoro che l'artista ha fatto sui volti dei vip, con l'immortale immagine di Marylin Monroe entrata nella fantasia collettiva del Novecento.

Il lavoro sarà in vendita alla casa d'aste Sotheby's di Londra il 28 giugno. Dagli anni Ottanta questa immagine era di proprietà di una collezione personale. Lo specialista di arte contemporanea della Sotheby ha spiegato: "I primi autoritratti dell'artista, creati usando una striscia di fotografie scattate in uno stand fotografico di New York non sono mai stati più pertinenti alla cultura contemporanea, si tratta di un'opera di enorme importanza storico artistica che segna il momento spartiacque dell'opera di Warhol".

Condividilo sui Social!