Fallimenti italiani: un trend in costante aumento

Numeri da capogiro per l'anno 2014

Come indicato sul blog dell'agenzia investigativa Europol e consultabile al seguente link http://www.europolinvestigazioni.com/blog-europol/11-blog/262-fallimenti-2014-statistiche-da-capogiro.html, il 2014 ha registrato un totale di 15.605 fallimenti.
Ogni giorno sono fallite 62 aziende del settore industriale italiano, con un aumento del 66% rispetto al 2009.

Il trend pare inoltre essere in costante aumento, così come confermato dall'ultimo trimestre del anno passato che ha registrato il record di 4.502 fallimenti.
La regione più colpita dalla crisi risulta essere la Lombardia, che conta circa il 22% dei fallimenti italiani contro i 580 della regione Marche.
I macrosettori più colpiti sono stati quelli del commercio e dell'edilizia, così come avranno potuto verificare gli oltre 400.000 utenti che partecipano alle aste di Industrial discount.

In qualità di advisor per le procedure concorsuali, possiamo aggiungere che i compratori esteri sono la maggioranza, in Italia la mancanza di fiducia è evidente così come la difficoltà ad investire.
Per questo motivo è più facile vendere pezzi singoli, mentre l'intera attività difficilmente si riesce a ricollocare, perchè nessuno vuole affrontare il rischio di ripartire anche se dal punto di vista industriale sarebbe la soluzione più opportuna. 

Il nostro compito come casa d'aste internazionale è cercare di valorizzare al massimo i beni, cercando compratori sul mercato. 
In quattro anni abbiamo realizzato circa ottocento vendite di complessi aziendali, contattato oltre 500.000 clienti italiani e stranieri e venduto a più di tremila aziende apportando benefici sia ai compratori che ai venditori.

Vi invitiamo pertanto a visionare le nostre collaborazioni con i Tribunali italiani e a registrarvi come utenti privati o come aziende al nostro network di portali.
Il nostro sistema è affidabile, trasparente ed estremamente conveniente. Una risposta efficace ed intelligente alla crisi.

 

Condividilo sui Social!