Fallimenti in calo nei primi tre mesi del 2015.

-15,5% rispetto all'ultimo trimestre del 2014

Come dimostra l'analisi dei fallimenti in Italia realizzata da CRIBIS D&B nel primo trimestre 2015, in media nel 2015 sono fallite 59 imprese ogni giorno (considerando le sole giornate lavorative), più di due imprese ogni ora.

I fallimenti registrati nel corso del primo trimestre degli ultimi anni erano 2.102 nel 2009, 2.825 nel 2010, 2.988 nel 2011, 3.212 nel 2012, 3.637 nel 2013, 3.823 nel 2014. Il dato di fine marzo 2015 segna la fine di questo preoccupante trend di crescita: nel 2015 sono fallite 3.803 imprese, 59 al giorno. 

La Lombardia, nei primi 3 mesi del 2015, si conferma la regione d'Italia in cui si registra il maggior numero di fallimenti, con 784 casi, pari al 20,6% del totale nazionale.

Il commercio e l’edilizia sono i macrosettori più colpiti nei primi tre mesi del 2015: il primo macrosettore (commercio all’ingrosso e commercio al dettaglio) ha infatti registrato 1.091 fallimenti, mentre il secondo 965.

 

Condividilo sui Social!