Curiosità a due ruote

Venduta all’asta per 600mila dollari la collezione di biciclette appartenuta all’attore Robin Williams.

Sono passati più di due anni dalla scomparsa dell’attore Robin Williams, protagonista di numerosi film indimenticabili come “L’attimo fuggente”, ma anche grande amante del ciclismo: un cultore della bici e un collezionista di pezzi unici, tutti finiti all’asta poche settimane fa con un fine solidale. Il ricavato della vendita, inizialmente stimato in 200mila dollari, si è rivelato molto più elevato sforando il tetto dei 600mila. Fondi che andranno a due associazioni benefiche: la Challenged Athletes Foundation, che si occupa di assistenza agli atleti disabili, e la Christopher & Dana Reeve Foundation, dedicata alle persone con lesioni del midollo spinale. Due realtà che Robin Williams sentiva molto vicine e a cui era legato. Tra le 87 biciclette che componevano la straordinaria collezione, acquistate da compratori di ben 25 Paesi diversi, è stata una creazione italiana ad ottenere la quotazione più elevata: si tratta della mitica Master Pista Carrera Futura 2000, prodotta in soli 38 esemplari nel 2007 grazie alla collaborazione tra la tricolore Colnago, il Toronto bike shop La Carrera e il writer e video-artist americano Futura 2000. La bicicletta, dipinta a mano dall’artista, è stata venduta per 40mila dollari. Molto combattuta anche l’asta per la Bianchi Mega Pro XL Reparto Corse, perfetta replica della leggendaria bicicletta con la quale Marco Pantani vinse il Tour de France nel 1998.

Condividilo sui Social!